Recupero Seminterrato


Ottime notizie per tutti i possessori di seminterrati: Approvata la Legge Regionale 10 marzo 2017 n. 7 che sancisce la possibilità di recuperare ad uso residenziale, terziario e commerciale i locali seminterrati.

Dopo il 10 luglio 2017 sarà possibile avviare le procedure di recupero dei seminterati che rispettano le direttive di Legge.

I Comuni Lombardi, entro il 10 luglio 2017, dovranno individuare le zone da escludere dall’ambito di applicazione della legge n.7/2017, per esigenze legate alla tutela paesaggistica o igienico sanitaria, al rischio idrogeologico e alla difesa del suolo.

Si definiscono:

a) piano seminterrato: il piano di un edificio il cui pavimento si trova a una quota inferiore, anche solo in parte, a quella del terreno posto in aderenza all’edificio e il cui soffitto si trova, anche solo in parte, a una quota superiore rispetto al terreno posto in aderenza all’edificio;

 

b) vani e locali seminterrati: i vani e i locali situati in piani seminterrati. L'altezza dei locali seminterrati da recuperare non potrà essere inferiore a 2,40 metri.

Si renderà obbligatorio il reperimento nuovi spazi per parcheggi, con la possibilità di monetizzare gli eventuali spazi parcheggio mancanti.

Gli interventi dovranno rispettare tutte le prescrizioni igienico-sanitarie, devono essere posti in edifici già serviti da tutte le urbanizzazioni primarie e devono essere stati realizzati entro la data di entrata in vigore della legge.

Gli immobili realizzati successivamente all’entrata in vigore della legge, potranno avvalersene quando decorsi almeno 5 anni dalla loro costruzione.

Più avanti affronteremo nello specifico il tema del Recupero dei Seminterrati andando ad analizzare in dettaglio la Legge Regionale 10 marzo 2017 n. 7 estrapolando i dati tecnici.

 

recupero Seminterrato Milano